THE ROLE OF THE DAY CARE CENTER IN THE DECREASING OF HOSPITALIZATION

Obiettivo: Scopo dello studio è valutare se l’inserimento nei Centri Diurni possa esitare in un’eventuale riduzione dei ricoveri. Metodo: Sono stati presi in esame i pazienti appartenenti al territorio del DSM della ASL Roma E (una delle cinque ASL della città di Roma con un bacino di utenza di oltre 500.000 abitanti) in trattamento da almeno sei mesi nei CD e che avevano effettuato almeno un ricovero in SPDC o in casa di cura nei 365 giorni precedenti all’inserimento, nel periodo compreso tra il 2007 e il 2012. L’analisi ha riguardato: numero dei pazienti ricoverati, numero dei ricoveri e numero delle giornate di degenza effettuate nei 365 giorni precedenti e successivi all’inserimento. Successivamente sono state confrontate diverse variabili che possono entrare in gioco nelle riospedalizzazioni: età d’inserimento nei CD, tempo di latenza tra presa in carico nei Centri Salute Mentale e inserimento nei CD, coinvolgimento familiare nel progetto terapeutico, terapia farmacologica e psicoterapia. Risultati: I risultati evidenziano che l’inserimento nei CD ha determinato una significativa riduzione sia del numero dei ricoveri che di quello delle giornate complessive di degenza. Tali dati sono risultati particolarmente significativi per gli utenti con diagnosi di schizofrenia e di disturbo bipolare e scarsamente significativi per quelli con diagnosi di disturbo di personalità. L’intervento del CD è risultato più efficace nei pazienti con età inferiore o uguale ai 25 anni e nei pazienti con tempi di latenza inferiori o uguali a cinque anni. Conclusioni: L’inserimento presso i Centri Diurni si è rivelato efficace nel prevenire e ridurre i ricoveri. È emersa l’importanza di effettuare precocemente l’inserimento presso i CD e di lavorare per mettere a punto metodologie di intervento più specificatamente dirette a specifiche tipologie d’utenza.

Acquista articoloAcquista l’intero numero[:en]Objective: The aim of the study is to evaluate if the insertion in Day Care Centers (DCCs) could result in a possible reduction in hospitalizations. Method: The analysis took into account patients belonging to DSM of the ‘ASL Roma E (one of five ASL, territorial departments of Rome with a catchment area of over 500,000 inhabitants) under treatment in the DCCs for at least six months and who had at least one hospitalization in SPDC or psychiatric clinic in the former 365 days before admission to the DCC, in the time period between 2007 and 2012. The analysis focused on: number of patients admitted, number of hospitalizations and number of days spent in hospital in the 365 days before and after admission to DCCs. Subsequently, several variables that can to come into play in rehospitalizations were considered: the age of patients involved in the treatment in the DCCs, the period of time taken by the Mental Health Centre to let patients begin the treatment in the DCCs, patients’ family involvement, pharmacological therapy and psychotherapy. Results: The results showed that the insertion in the DCCs determinates a significant reduction both in the number of hospitalizations and in the total days spent in hospital. These data were particularly significant for patients with diagnosis of schizophrenia and bipolar disorder, but scarcely significant for patients affected by personality disorder. The treatment in the DCCs was more effective for patients who were aged 25 or less and who had a latency time of 5 years or less. Conclusions: The treatment in the DCCs was significantly effective both in preventing and decreasing the hospitalizations and the re-hospitalizations. This study showed the major effectiveness of an early beginning of the treatment in the DCCs and the necessity of conceiving methodologies for treating particular categories of patients.

Phone:06.80.72.063
Fax: 06.86.70.37.20
00197 Roma
Via Archimede, 179

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi