[:it]GENERE, VARIANZE DI GENERE E DISFORIE DI GENERE. UN UPDATE SUL PERCORSO DI DE-PATOLOGIZZAZIONE PER LE PERSONE CON IDENTITÀ TRANSGENDER E IDENTITÀ DI GENERE NON CONFORMI[:en]GENDER, GENDER VARIANCE AND GENDER DYSPHORIAS. AN UPDATE ON THE DE-PATHOLOGIZING PROCESS OF TRANSGENDER AND GENDER NON-CONFORMING IDENTITIES[:]

[:it]Il recente processo di revisione dei criteri diagnostici presenti all’interno del Manuale Statistico e Diagnostico dei Disturbi Mentali (DSM), e l’ancor più recente riorganizzazione dei criteri della Classificazione Statistica Internazionale delle Malattie e dei Problemi Sanitari (ICD), hanno costituito, per l’intera comunità scientifica e non solo, un’occasione per riflettere sulla legittimità di ritenere o meno, all’interno di questi manuali, le diagnosi connesse alle persone che presentano un’identità transgender e un’identità di genere non conformi (APA 2015, Drescher 2009, Drescher 2015a, Meyer-Bahlburg 2009). Il presente lavoro intende ricostruire le modificazioni avvenute nei modelli teorici impiegati in ambito medico e psichiatrico per classificare le identità transgender e le identità di genere non conformi. È possibile evidenziare un graduale passaggio da modelli incentrati sui concetti di deviazione e degenerazione mentale – affermatisi alla fine del 1800 – a modelli che valorizzano l’esperienza peculiare e specifica delle persone con identità transgender – emersi nel corso della seconda metà del ’900 (Bockting 2009b). In tempi più recenti, l’emergenza di un nuovo paradigma fondato sui diritti civili intende rivolgersi alla società nel suo complesso al fine di promuovere un approccio più profondamente inclusivo e rispettoso della libera espressione di genere di ciascuno.

Parole chiave: transgender, DSM, nosografia, gender non-conforming

Acquista articoloAcquista l’intero numero[:en]The recent revision of the Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM) provided the entire scientific community with an opportunity to reflect upon the legitimacy of retaining the diagnosis related to transgender and gender-nonconforming identities (APA 2015, Drescher 2009, Drescher 2015a, Meyer-Bahlburg 2009). Aim of the present paper is reviewing the main changes in the theoretical models, in medical and psychiatric settings, for the classifification of transgender and gender-nonconforming identities. Over the years, models focusing on the concept of mental degeneration gave way to new ones, emphasizing the peculiar experience of people with trans identities (Bockting 2009b). In recent times, the emergence of a new paradigm based on civil rights is aimed to address society at large, in order to promote an inclusive and respectful approach towards gender expression.

Key words: transgender, DSM, nosographical models, gender non-conforming[:]

Phone: 06.80.72.063
Fax: 06.86.70.37.20
00197 Roma
Via Archimede, 179

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi