Interpretazione, simbolizzazione e risimbolizzazione affettiva

Parole chiave: interpretazione, tecnica psicoanalitica, significato affettivo

L’interpretazione psicoanalitica non è un’individuazione di intenzioni nascoste e nemmeno una traduzione simbolica (Benfeld 1932), ma è composta da due operazioni: a) riconoscimento di una configurazione di senso, che è fondato sulle emozioni e le motivazioni (simbolizzazione affettiva) e b) riorganizzazione del senso, cioè individuazione di una diversa configurazione di senso (risimbolizzazione affettiva). Questa prospettiva è basata su una teoria affettiva della mente e della coscienza dell’Es o coscienza dell’inconscio (Solms 2018). La risimbolizzazione affettiva è l’operazione che rende l’interpretazione trasformativa o mutativa (Strachey 1934), aprendosi ai processi decisionali, senza la necessità di dover riattivare nel transfert gli automatismi disfunzionali.

Acquista articoloAcquista l’intero numero

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi