James Mapelli, ciarlatano e clinico; storia di un ipnotista da palcoscenico italiano, che in argentina divenne pioniere della psicoterapia

James Mapelli, ciarlatano e clinico; storia di un ipnotista da palcoscenico italiano, che in argentina divenne pioniere della psicoterapia

L’ipnosi da palcoscenico fu per lungo tempo preziosa occasione di apprendimento dell’ipnosi per i medici in mancanza di percorsi di studio formale. A cavallo tra Ottocento e Novecento gli spettacoli d’ipnosi da palcoscenico furono proibiti in quasi tutta Europa per i possibili danni che si temeva potessero causare agli spettatori.
I teatri aggirando il divieto di mettere in scena spettacoli d’ipnosi, programmavano comunque forme di intrattenimento sospese tra avanspettacolo, paranormale e sperimentazione scientifica. In questo contesto visse l’originale figura di James Mapelli, personaggio in contatto sia con l’ambiente teatrale e successivamente con quello clinico, che anni dopo contribuì alla nascita della psicoterapia in Argentina. L’articolo illustra la biografia teatrale e clinica di Mapelli che culminò con la pubblicazione del volume “La psicoinervación. Terapéutica psíquica” nel 1928 in cui sistematizzò il metodo di cura da lui ideato.

Parole chiave: ipnosi, illusionismo, suggestione, psicoterapia, trauma

Acquista articoloAcquista l’intero numero

Phone: 06.80.72.063
Fax: 06.86.70.37.20
00197 Roma
Via Archimede, 179

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi