IL CASO ERNST WAGNER. Lo sterminatore e il drammaturgo

23,00

Danilo Cargnello

Peso 0.3 kg
Pagine

188

Anno

2011

ISBN

978-88-95930-29-9

Lingua

italiano

Target

studenti universitari, medici, psicologi, filosofi, psicoanalisti, pubblico colto

Category:

Descrizione

Autore del dramma Wahn, Ernst Wagner fu reo di fatti di sangue di eccezionale gravità, di un duplice eccidio avvenuto diversi mesi prima dello scoppio della prima guerra mondiale. All’albeggiare del 4 settembre 1913 egli aveva trucidato tutti i membri della propria famiglia (la moglie e i quattro figli), a Degerloch (allora un sobborgo di Stoccarda), e successivamente, a tarda sera dello stesso giorno, aveva abbattuto a pistolettate nove abitanti del paese di Mühlhausen, dove in precedenza aveva insegnato, ferendone diversi altri e incendiando numerose case.
Assunto di chi scrive è quello di occuparsi unicamente della figura di E.W. per il suo modo di essere, avendo come principio metodologico di lasciare che l’umana presenza (Dasein) in esame si esprima direttamente con le proprie parole, e guardandosi bene — per contro — dal pronunciarsi sulla stessa in base a una preliminare concezione teorica, mantenendosi comunque al di fuori di ogni giudizio riducente o amplificante sul piano di questa o di quella teoria psicologico- naturalistica.

 

Altre informazioni

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.