Le critiche di Pierre Janet alla teoria di Sigmund Freud: corrispondenze nella psicotraumatologia contemporanea

5,00

Descrizione

[:it]Pierre Janet espose ripetutamente nei suoi scritti le principali differenze fra la propria teoria e quella Sigmund Freud. Tali differenze possono essere riassunte in tre punti fondamentali: (1) il concetto di restringimento della coscienza come effetto primario di emozioni veementi è molto diverso dall’idea di esclusione difensiva dalla coscienza di contenuti mentali inaccettabili: (2) la concezione janetiana del sub-cosciente (le subconscient) diverge significativamente dal punto di vista freudiano sull’Inconscio; (3) il pansessualismo di Freud non è compatibile con la concezione janetiana di una molteplicità di sistemi regolanti le dinamiche delle azioni mentali umane. Questo articolo esamina brevemente alcuni contributi della psicologia e delle neuroscienze contemporanee alla psicotraumatologia che possono essere confrontati con le affermazioni di Janet sulle differenze fra le proprie idee e quelle di Freud. Scopo dell’articolo è stimolare nel lettore una riflessione su come la psicotraumatologia contemporanea possa offrire un terreno di confronto per valutare quanto oggi sembra più vitale delle due divergenti radici, francese e austriaca, della psichiatria dinamica.[:en]Pierre Janet expounded repeatedly, in his writings, the three main differences between his theory, that he had called psychological analysis, and Sigmund Freud’s psychoanalytic theory. First, the concept of narrowing of consciousness as the direct effect of vehement emotions is quite different from the idea of an active defensive process displacing unacceptable mental contents outside consciousness. Second, Janet’s concept of the sub-conscious (le subconscient) diverges significantly from Freud’s view of the Unconscious. Third, Janet’s rejected what he labeled Freud’s pan-sexualism. This paper is a cursory examination of contemporary psychological and neuroscience contributions to psychotraumatology that may be matched with Janet’s three contentions about the main differences between his ideas and Freud’s. The aim of the paper is to foster in the reader a reflection on how contemporary psychotraumatology may provide a common background for examining what seems more vital nowadays of the two divergent roots, French and Austrian, of dynamic psychiatry.[:]

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.