Realizzare programmi riabilitativi empowerment-oriented nelle strutture residenziali psichiatriche: considerazioni ed esempi

Parole-chiave: riabilitazione psichiatrica, interventi psicosociali, strutture residenziali, empowerment

Nella prima parte di questo contributo sono riportate – a partire dai dati del Sistema Informativo Salute Mentale del Ministero della Salute (2018) – considerazioni sulle criticità e sulle potenzialità riabilitative delle strutture residenziali psichiatriche in Italia. Nella seconda parte dell’articolo, è descritto un intervento riabilitativo disegnato per un uso nelle strutture residenziali e basato sull’integrazione di due interventi di provata efficacia. L’intervento CIGI (Combined Individual and Group Intervention), in linea con i principi sulla riabilitazione psicosociale indicati dalla World Health Organization nel 1996, combina un approccio centrato sui bisogni individuali della persona con un intervento psicoeducativo di gruppo adattato al contesto della residenzialità. Inoltre, seguendo le indicazioni del documento sull’empowerment delle persone con disturbi mentali rilasciato dalla stessa WHO nel 2010, il CIGI si basa sul coinvolgimento attivo degli ospiti delle SR in tutte le fasi del programma, dalla partecipazione su base volontaria alla formazione dello staff alla realizzazione auto-gestita di una parte dell’intervento stesso. Nella parte conclusiva di questo contributo vengono riportati dati relativi all’efficacia del CIGI applicato in strutture residenziali in condizioni di routine.

Acquista articoloAcquista l’intero numero

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi