Schizofrenia e malinconia. Implicazioni psicopatologiche e filosofiche

12,00

Norbert Andersch e John Cutting

Category:

Descrizione

Nostro proposito nello scrivere questo libro è di controbilanciare una nozione, prospettata cento anni fa da Karl Jaspers nel suo libro Psicopatologia Generale, egli stesso uno dei grandi filosofi del XX secolo e solo per poco tempo uno psicopatologo clinico, nozione secondo la quale la schizofrenia non sarebbe comprensibile – psicologicamente, organicamente (si legga oggi neuropsicologicamente) e filosoficamente.

Il fatto che le formulazioni psicologiche, neuropsicologiche e filosofiche della psicosi, e della schizofrenia in particolare, si siano moltiplicate nel secolo trascorso non squalifica automaticamente il punto di vista jaspersiano. Nella nostra prospettiva, tuttavia, lo scetticismo di Jaspers per le considerazioni filosofiche sulla follia appare una valutazione erronea, un argomento, questo, che supporteremo sottolineando il crescente consenso sulla natura filosofica delle psicosi, uno stato di cose che ci proponiamo di capitalizzare e far avanzare ulteriormente con l’aiuto delle visioni convergenti di Scheler e Cassirer.

Altre informazioni

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 14 × 21 cm
A cura di

Gilberto Di Petta e Paolo Colavero

Pagine

100

Anno

2013

ISBN

978-88-95930-79-4

Lingua

italiano

Target

medici, psichiatri, psicologi, psicoanalisti, psicopatologi, psicoterapeuti, operatori socio-sanitari, studenti universitari

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.