I semi di psiche

I semi di psiche

22,00

I sogni semi psichici, gameti dell’anima, portatori di mutazioni e innovazioni del pensiero, sono destinati a unirsi ai pensieri, ai progetti e ai sogni degli altri.

È questa l’idea di partenza del libro, in cui si paragona la creazione psichica dei sogni alla produzione biologica dei semi sessuali necessari alla riproduzione. Sul versante biologico la ricombinazione genetica offre alla prole di ogni specie la possibilità di adattarsi, attraverso tempi mediamente lunghi, ai cambiamenti dell’ambiente materiale; sul versante psichico la ricombinazione onirica dei contenuti del sogno permetterebbe agli umani di adattarsi, nel brevissimo tempo di una notte, alle continue trasformazioni dell’ambiente sociale.

Tracce del legame tra sogno e riproduzione sessuale si rinvengono nelle sorprendenti analogie psico-somatiche tra la genesi dei semi sessuali e la formazione del sogno nell’inconscio. La creazione del sogno permette l’esaudimento (deformato) del desiderio proibito ma per l’autore questa importante funzione, individuata da Freud, sarebbe solo una tappa intermedia di un processo che ha condotto ad aumentare esponenzialmente la velocità dell’adattamento evolutivo: il sogno è qui considerato la più importante invenzione dell’evoluzione, il principale fattore responsabile della straordinaria accelerazione evolutiva dei mammiferi e in particolare dell’homo sapiens. Il testo descrive anche le similitudini strutturali tra sogni e film e ipotizza che l’uomo, attraverso le continue innovazioni video-tecnologiche, stia tentando di riprodurre nell’ambiente esterno il sogno, imprimendo un ulteriore salto evolutivo allo sviluppo della nostra specie. In effetti è già evidente il ruolo cruciale del cinema, della televisione e delle varie video tecnologie nell’influenzare, nel bene o nel male, l’evoluzione umana.

La seconda metà del libro si focalizza sulle alterazioni del sogno di persone che soffrono per gravi disturbi psicotici della comunicazione e dell’adattamento sociale. Attraverso l’illustrazione di storie cliniche si descrivono trattamenti verbali e non verbali, sviluppati in trent’anni di lavoro clinico, capaci di attivare forme di sogno condiviso all’esterno e di sbloccare le funzioni oniriche paralizzate.

 

Maurizio Peciccia è medico, psichiatra, psicoanalista, direttore dell’Istituto di Psicoanalisi Esistenziale Gaetano Benedetti (aderente all’International Federation of Psychoanalytic Societies – IFPS), presidente della Sezione Italiana dell’ISPS (International Society for Psychological and Social Approaches to Psychosis), presidente onorario dei Professionisti Italiani Arte Terapeuti (Apiart). È autore di 150 pubblicazioni di cui 80 scritte in comune con Gaetano Benedetti.

Altre informazioni

Categoria: Product ID: 2344

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 16 x 24 cm
Pagine

190

Anno

2016

ISBN

978-88-98991-29-7

Lingua

italiano

Target

medici, psichiatri, psicologi, psicoanalisti, psicopatologi, psicoterapeuti, operatori socio-sanitari, studenti universitari, pubblico colto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Phone: 06.80.72.063
Fax: 06.86.70.37.20
00197 Roma
Via Archimede, 179

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e non utilizza cookie di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi